Perché il mio sito web non compare su Google? Ecco 3 possibili motivi

Aiuto! Perché il mio sito web non compare sui motori di ricerca? Ho digitato il mio nome e nei primi risultati di ricerca non appare il mio sito web.

Perché non trovo il mio sito su internet?

No, non sto parlando del MIO sito web. Sto parlando del TUO!

Perché il-mio-sito-non-compare-su-Google Facile Web Marketing

Questo è un grande classico della letteratura del marketing digitale. Attenzione! C’è una netta differenza tra comparire su Google ed essere primi su Google.

Ecco perché solitamente il tuo sito web non compare su Google:

  1. Google non ha ancora indicizzato il tuo sito web (forse perché troppo nuovo)
  2. Il tuo sito web non è ottimizzato per il crawling di Google (non è impostato per la SEO)
  3. Le tue parole chiave sono troppo competitive (ci sono siti web che stanno sopra di te per determinate parole di ricerca)
  4. Il tuo sito web usa tag “noindex” in tutte o alcune pagine (stai dicendo a Google di non essere trovato)
  5. Il tuo sito web è stato penalizzato o rimosso dai risultati di ricerca Google

Il sito non si trova: la storia più vecchia del web

Ogni mattina nel mondo, un professionista si sveglia e sa che dovrà fare questa domanda a qualsiasi esperto di web marketing (o presunto tale): “perché il mio sito web non compare su Google?”.

Ogni mattina nel mondo, un web marketer si sveglia e sa che dovrà pensare a una risposta veloce da dare al professionista o morirà di fame.

Forse questa storia la conosci già. ?

Allora non sto lì a raccontarti il finale e a spiegarti perché il sito web non si vedeva. Anche perché io non ho la risposta veloce nel caso tu fossi un professionista e stia cercando proprio quella.

O meglio, possiamo parlarne!

Devi sapere che esistono migliaia di motivi per cui il tuo sito web non compare nei risultati del motore di ricerca. Per iniziare prova a rispondere a queste 3 semplici domande:

  1. Per quale parola chiave stai cercando il tuo sito web su Google? Se non sai cos’è una parola chiave o vuoi una piccola rinfrescata sull’argomento, leggi il mio post dedicato.
  2. Da quanto tempo hai pubblicato il tuo sito web? È un progetto che hai messo online da pochi giorni o è un sito pubblicato da diversi mesi / anni? Questo può fare la differenza.
  3. Sei proprio sicuro che il tuo sito non compaia su Google? Con questo intendi che il www.tuositoweb.com non esiste in nessuna pagina dei risultati di ricerca? Oppure non lo trovi nella prima pagina della SERP? (Se non sai cos’è una SERP, leggi questo post).

Una volta circoscritto il problema, puoi ragionare meglio sulla possibile causa e quindi la soluzione da adottare. Io posso aiutarti a farlo.

Potresti essere interessato a leggere: 10 fattori di posizionamento SEO essenziali per essere primo nei motori di ricerca


Omaggio blog coaching Nicola Onida guida Blog Post

Perché il mio blog non cresce?
Ti offro consigli pratici e soluzioni semplici da applicare al tuo blog o al tuo sito web.
SCOPRI IL MIO BLOG COACHING
In omaggio la guida Blog Post Ottimizzato in tempo Zero


Il mio sito web non compare su Google – Caso 1

Rientri nella casistica 1?

Ovvero, hai un sito web che, ad esempio, promuove i servizi del tuo studio commercialista di Grottaferrata e hai scritto “Dr. Rossi Commercialista Grottaferrata” nella barra di ricerca di Google ma non compare il tuo sito web? Hai un problema.

È probabile che chi ha creato il tuo sito web non abbia impostato i tag SEO fondamentali per l’indicizzazione del tuo sito web. Ti spiego meglio perché il tuo sito web non compare su Google.

Utilizzando questa parola chiave “Dr. Rossi Commercialista Grottaferrata” come termine di ricerca è estremamente difficile che il tuo sito web non compaia tra le prime posizioni di Google.

E anche se non fosse visibile in prima posizione – perché occupata da un competitor che sta facendo advertising con questa keyword – il tuo sito dovrebbe trovarsi almeno immediatamente sotto.

Quella che ti scrivo qui sotto potrebbe non essere la soluzione esatta al tuo problema. Ma sappi che se hai uno studio commercialista, ti chiami Dr. Rossi e risiedi a Grottaferrata, queste sono un gruppo di parole chiave che dovresti utilizzare per indicizzare il tuo sito web su Google.

Se così non fosse, è il caso di dare un’occhiata a tag, metatag, keyword, meta description, testi delle pagine web del tuo sito web. Dovresti controllare se hai creato una sitemap per il tuo sito. Se Google sta leggendo la tua sitemap e con quale frequenza. Dovresti dare un’occhiata al file robots.txt presente sul tuo server.

Questo è un vero e proprio SEO Audit che in genere fornisce un SEO Specialist come servizio base. Se vuoi toglierti qualsiasi dubbio sul perché il tuo sito web non si vede su Google, ti consiglio di chiamarmi!

Vuoi provare a fare un semplice controllo anche da solo? Usa gli operatori di ricerca Google.

Vai su Google e sulla barra di ricerca scrivi “site:www.tuositoweb.com” (ovviamente devi sostituire tuositoweb.com con il nome del tuo dominio, esatto il nome che hai dato al tuo sito web senza www. davanti. Ad esempio, nel mio caso sarebbe “site:www.facilewebmarketing.com”).

Google dovrebbe in questo caso presentarti tutte le pagine del tuo sito web che sono state indicizzate dal motore di ricerca. Se la pagina non restituisce alcun risultato (come nell’immagine qui sotto), è il caso che ti preoccupi.

Il mio sito web non compare su Google – Caso 2

Caso 2: il tuo sito web è online da pochi giorni. No panic!

Per rispondere al perché non trovi il tuo sito su Google devi considerare una importante distinzione. Il tuo è un sito web nuovo o è online già da tempo? Da quanto tempo è stato pubblicato?

Devi sapere che per Google fa molta differenza se il tuo sito è stato creato da qualche giorno oppure da un paio di mesi o addirittura anni.

L’età di un dominio non è un fattore di ranking per Google, ma essere online da molti anni con il tuo sito web, aiuta a posizionarti.

Se hai messo online il tuo sito web da pochi giorni, è normale che questo ancora non compaia tra i risultati di Google. In questi casi un SEO Specialist ti direbbe che il sito non è stato ancora indicizzato.

Che significa? Vuol dire che l’algoritmo che scansiona i miliardi di siti che popolano il web non ha ancora aggiunto il tuo nell’indice del motore di ricerca. Questo è il motivo più semplice (e meno preoccupante) del perché il tuo sito non sia ancora visibile su Google.

E non devi fare niente di particolare per risolvere questo non problema. Semplicemente devi attendere che gli spider di Google si “accorgano” del tuo sito e provvederanno direttamente loro a fare in modo che venga indicizzato.

Dal momento in cui pubblichi il sito considera che possono essere necessari anche 10/15 giorni prima che ciò avvenga. Quindi porta ancora un po’ di pazienza!

Solo un piccolo suggerimento. Hai segnalato il tuo sito web a Google? Con questo intendo dire se hai sottoposto la sitemap del tuo sito alla scansione dei crawler di Google, come ti ho anticipato sopra.

Devi sapere che uno dei modi migliori per segnalare il tuo sito web a Google è quello di inviare la sitemap tramite il tuo account di Google Search Console. Oppure, se hai un sito web con WordPress, utilizzare i plugin per la SEO indicando la URL della tua sitemap.

Che cos’è una sitemap? È quel file in formato XML che il motore di ricerca analizza per scansionare le pagine del tuo sito web e scoprire se hai pubblicato nuovi contenuti. Inviare la sitemap a Google è un’operazione fondamentale affinché il tuo sito venga mostrato nei risultati di ricerca.

In questo video, Danielle Weisberg, spiega come gestire la sitemap di un sito web tramite Google Search Console, il tool gratuito che Google mette a disposizione dei proprietari di siti web.

Cosa fare invece se sono passati più di 2-3 mesi dalla messa online del tuo sito web e di lui non c’è traccia nei risultati di ricerca? In questo caso il mistero si fa ancora più intricato.?

Tante volte accade che chi si è occupato di mettere online il tuo sito web creato con WordPress si sia scordato di togliere la spunta a un settaggio fondamentale che si trova nel backend.

Nella sezione dedicata alle impostazioni di lettura del sito web è presente la voce “Visibilità ai motori di ricerca”.

Se hai inserito la punta su questa opzione, stai scoraggiando i motori di ricerca ad effettuare l’indicizzazione del tuo sito web. Dal momento che sei andato online e vuoi farti trovare sul web dai tuoi clienti, devi assicurarti che questa spunta non sia presente nel backend WordPress del tuo sito.

☑️Perché mai la spunta dovrebbe essere presente?

Quando un sito è in fase di costruzione (o manutenzione), il webmaster, lo sviluppatore o chi si sta occupando della creazione del tuo sito web, scoraggia i motori di ricerca a indicizzare un sito che in quel momento è piuttosto un cantiere aperto. ?️

Ci sono testi provvisori, formati di pagine in test. Insomma, è buona prassi inserire la spunta quando il sito non è ancora pubblicato. Ma è fondamentale toglierla una volta che si è deciso di andare online!

Il mio sito web non compare su Google – Caso 3

Caso 3: ti sei accorto che digitando il tuo nome il tuo sito web non compare nella prima pagina di Google.

Poi però hai pensato di controllare la pagina 2 dei risultati di ricerca. Anche lì nessuna traccia. Allora, incrociando le dita, hai deciso di dare una sbirciata a pagina 3. I tuoi occhi sono diventati più lucidi e una lacrima ha iniziato a scorrerti sul viso. Il tuo sito era lì, sepolto in terza pagina da decine di competitor o altri siti web inutili.?

Ma la buona notizia è che il tuo sito web esiste! Google sa della sua presenza online. Chi invece ne è all’oscuro sono i tuoi clienti. Proprio quelli che ogni mese ti permettono di mandare avanti il business.

In questo caso c’è solo una cosa che puoi fare: attuare una strategia di posizionamento SEO. Devi lavorare per l’ottimizzazione del tuo sito web.

Essere primi su Google, la differenza tra indicizzazione e posizionamento

Questo caso serve a spiegarti la differenza tra indicizzazione e posizionamento. Se non trovi più il tuo sito nella prima pagina di Google, non è detto che sia necessariamente scomparso dal motore di ricerca.

Indicizzazione del sito web = le pagine del sito web sono presenti nell’indice di Google che ha provveduto a sottoporle a scansione.

Posizionamento del sito web = risultato in SERP scaturito da una precisa intenzione di ricerca dell’utente su Google.

Prima di tutto, considera sempre per quale keyword stai cercando il tuo sito web su Google. Come ti dicevo, il tuo sito potrebbe essere retrocesso in graduatoria ed essere scivolato nella seconda o terza pagina della SERP perché i tuoi competitor si sono rafforzati per le keyword che hai digitato.

Tieni presente che il ragionamento che dovresti fare è inverso: scrivere il tuo nome su Google e vedere se risulti in prima pagina è poco strategico. Ormai una web search di questo tipo non ha più senso perché la SERP è elaborata in base a ulteriori fattori come geo-localizzazione, settaggio del browser, ricerche precedenti dell’utente, ecc.

Devi invece verificare se risulti in prima pagina con le parole che i tuoi potenziali clienti stanno utilizzando per cercare i tuoi prodotti o servizi.

Quindi non solo per l’unica parola chiave che hai scritto sulla barra di ricerca e per cui non hai ottenuto il risultato che speravi. Ma per tutte quelle keyword, ovvero quei termini di ricerca, che i tuoi potenziali clienti digitano su Google quando sono alla ricerca del servizio o del prodotto che offri sul mercato.

Approfondisci l’argomento keyword in questo articolo.

Perché il mio sito Wix non compare su Google?

Un altro motivo per cui il tuo sito web non compare su Google potrebbe essere questo.

Hai deciso di costruirti il sito web da solo è ti sei affidato a uno pseudo CMS come Wix (o altre piattaforme simili). In effetti non stiamo parlando di un Content Management System – come WordPress – ma di una piattaforma design-driven.

il-mio-sito-web-non-compare-su-Google-sito-web-Wix Facile Web Marketing SEO copywriter

Per chi non lo sapesse, Wix è una piattaforma di costruzione di siti web attualmente molto popolare e utilizzata da molte piccole imprese e professionisti/artigiani per creare il loro sito web.

Facile da usare = Facili risultati

Molte persone pensano sia sufficiente creare un sito web per dargli visibilità. Non è così facile. Per farlo crescere e affinché porti profitto al tuo business, è necessario svolgere specifiche attività.

Wix è una piattaforma un po’ diversa da WordPress. Non solo per funzionamento, ma anche per gli obiettivi che puoi raggiungere usando questi due strumenti.

Wix ha dei moduli standard per lavorare sull’ottimizzazione e il posizionamento del tuo sito web. MA NON AVRAI MAI il margine di manovra che puoi permetterti con WordPress per ottenere importanti risultati SEO e trovare il tuo sito web in prima posizione Google.


Ti ringrazio per la lettura di questo articolo, ti chiedo solo un ultimo favore!

Ogni volta che mi impegno nella stesura di un blog post, lo faccio per tutti i lettori come te che sono interessati a ricevere utili consigli sul digital marketing.

Ma avere un blog e mantenerlo porta via tanto tempo, per questo la più grande soddisfazione per me è ricevere condivisioni e commenti di critica positiva (e negativa)!

Per questo ti chiedo se puoi condividere l’articolo con la tua opinione al riguardo sui tuoi canali social (anche email, se ti va).

Ti basta copiare la URL e incollarla su Facebook, Instagram, Twitter, YouTube, ecc. oppure usare le icone social che trovi qui sotto. Se hai domande, sono a tua disposizione per rispondere. Grazie di cuore.

Ti auguro una buona giornata!

Ti piace questo post? Condividilo!

Lascia un commento