Ottimizzazione sito web, lo stai facendo nel modo giusto?

Tempo di lettura: 6 minuti

Quando si parla di ottimizzazione sito web in genere stai provando a rispondere a queste domande:

  • Come posso sfruttare il sito web per far arrivare il mio messaggio a più utenti?
  • Come ottenere maggiore visibilità grazie ad un posizionamento migliore sui motori di ricerca?
  • In che modo comunicare con il target specifico di riferimento della mia azienda? E smettere di ricevere visite che non portano nessuna conversione?

Teoricamente è molto semplice: ti basta ottimizzare il sito internet della tua azienda.

In che senso “ottimizzare“?

Ecco, qui ti spiego cosa si intende per ottimizzazione sito web e come funziona.

Attenzione: questo articolo è scritto in base ai principi del SEO copywriting. Significa che il testo è un po’ lungo e avrai bisogno di qualche minuto per leggerlo (bene, non come scorri le storie Instagram 😜). Se hai poco tempo a disposizione, puoi salvare l’articolo per leggerlo in un secondo momento e scoprire più tardi come ottimizzare siti internet.

Altrimenti puoi direttamente contattarmi da questa pagina.

Sentiamoci via mail o telefono e ti spiegherò in che modo, proprio grazie all’ottimizzazione sito web, puoi migliorare il posizionamento del tuo brand o della tua azienda. Non solo sui motori di ricerca ma in generale nel tuo mercato di riferimento.

Ottimizzazione sito web: perché farlo

Partiamo dal principio: che cosa significa ottimizzare un sito?

Quando si parla di ottimizzazione sito web fare confusione è presto detto.

Il processo di ottimizzazione di un sito web comprende tutta quella serie di attività volte a rendere il codice sorgente del sito facilmente scansionabile dai robot del motore di ricerca. Chiamati anche bot o crawler.

Perché il tuo sito web dovrebbe essere scansionato dai robot del motore di ricerca?

Per permettere al tuo sito web di avere maggiore visibilità online.

Solo così l’algoritmo comprende qual è l’argomento di discussione del tuo sito web e lo colloca correttamente all’interno dei suoi database.
E successivamente assegna il posizionamento nei risultati di ricerca, quella che tecnicamente è chiamata SERP, Search Engine Results Page.

ottimizzazione sito web processo scansione indicizzazione posizionamento Facile Web Marketing Nicola Onida SEO copywriter digital marketing
Queste sono le fasi che caratterizzano il processo di posizionamento
di un sito web sulle pagine del motore di ricerca da considerare

in fase di ottimizzazione di un sito internet.

Se hai investito per mettere in piedi un sito web o un blog aziendale ma non riesci a comparire nelle prime pagine del motore di ricerca, stai buttando via i tuoi soldi (o quelli della tua azienda).

Il luogo più sicuro dove nascondere un cadavere
é la seconda pagina di Google.

ottimizzazione sito web visibilità online Facile Web Marketing Nicola Onida SEO copywriter
Questo esempio ti fa capire come funziona l’ottimizzazione di un sito web.
Quando una persona digita un termine di ricerca su Google, il motore di ricerca restituisce quello che dovrebbe essere il miglior risultato per la ricerca effettuata. In questo caso, il sito www.facilewebmarketing.com si trova in prima posizione per il termine di ricerca “strategie digital marketing”.

Inoltre ottimizzare il tuo sito web ti permette di non essere succube del pay advertising sui social (con Facebook Ads) e su Google Ads. Sappiamo entrambi che appena stacchi la spina delle sponsorizzazioni, il tuo sito smette di ricevere traffico. 😅

Ma torniamo all’ottimizzazione sito web.

La modifica del codice sorgente del sito e delle sue pagine è finalizzata a migliorare il posizionamento su motori di ricerca.

Questo processo serve a rendere il sito più fruibile per i motori di ricerca, aumentare il traffico generato dalle ricerche online e migliorare le conversioni del tuo target grazie ad un pubblico più profilato.

L’insieme delle operazione del processo di ottimizzazione sito web è la SEO, Search Engine Optimization. Un’attività molto tecnica che studia e analizza il corretto sviluppo delle pagine web per un’ottimale indicizzazione e, successivamente, un miglior posizionamento.

In generale, un buon lavoro di ottimizzazione sito web deve assolutamente includere:

  1. Ottimizzazione della navigabilità delle pagine (User Experience);
  2. Minimizzazione delle risorse in apertura di pagina;
  3. Massimizzazione della velocità di apertura delle pagina;
  4. Ottimizzazione della User Experience da mobile;
  5. Allineamento alle Best Practice SEO;
  6. Razionalizzazione e gerarchizzazione del menu principale;
  7. Studio e pianificazione della Link Building per accrescere la Brand Reputation.

Come funziona l’ottimizzazione del sito web

Quella della SEO è un’attività da tenere sempre sotto controllo se vuoi attuare una strategia di marketing rivolta ad attrarre utenti interessati alla tua offerta di business.

I SEO specialist svolgono operazioni a ciclo continuo per assicurare che un sito web raggiunga migliori risultati di posizionamento e traffico online.

L’attività di ottimizzazione sito web è composta da 3 passaggi operativi:

  • Analisi delle singole pagine presenti sul sito web e correzione degli errori tecnici
  • Creazione di contenuti unici e fruibili nel rispetto delle tecniche di SEO copywriting e del posizionamento sui motori di ricerca
  • Monitoraggio del sito, delle pagine e dei contenuti che rientrano nell’architettura predisposta all’indicizzazione sui motori di ricerca

L’ottimizzazione del testo e delle pagine passa per uno studio accurato preliminare.

Significa che prima di pubblicare il contenuto di un sito web è necessaria un’analisi approfondita delle Keyword (parole chiave) da utilizzare.

Dovrai infatti organizzare il contenuto ottimizzato secondo il linguaggio adeguato al tuo target. Si tratta di circoscrivere quelle parole chiave che l’utente digita sul motore di ricerca per trovare ciò che sta cercando.

Utilizzando questi termini e rispondendo alle esigenze di ricerca del pubblico, sarà possibile trovare il tuo sito web nelle posizioni principali della SERP.

Come ottimizzare un sito web?

Rispondere a questa domanda in maniera esaustiva in questo articolo è impossibile.

Se vuoi procedere in autonomia ad ottimizzare siti web e pagine online, ti consiglio di seguire un buon corso SEO o leggere manuali e libri dedicati all’ottimizzazione per i motori di ricerca.

Ottimizzazione sito web. Provo a spiegartelo in maniera sintetica ed elementare.

  • SEO On-page o ottimizzazione interna del sito web. L’aspetto preminente in questo caso sono i testi delle singole pagine che compongono il sito web. I meta tag sono il principale fattore tecnico che un SEO copywriter deve rispettare. Porzioni di codice che hanno maggiore rilevanza nella struttura di una pagina web. Quelli più conosciuti sono il Tag Title e la Meta description.
  • SEO Off-page o ottimizzazione esterna del sito web. In questo caso si tratta di analizzare e metter mano a tutto ciò che è possibile fare all’esterno del sito web per renderlo più interessante agli occhi del motore di ricerca. In questo caso l’attività è in capo ad un SEO specialist che stabilisce quali sono le azioni da intraprendere per spingere in alto il posizionamento del sito web. Tra le azioni principali dell’ottimizzazione esterna, ci sono la Link Building, la Link Earning e la Digital PR.

In linea di massima, la prima cosa che dovresti controllare è la validità del file robots.txt. Questo file indica ai motori di ricerca se possono accedere a parti del sito e quindi eseguirne la scansione.

ottimizzazione sito web file robots Facile Web Marketing Nicola Onida SEO copywriting
Un esempio di file robots.txt. In questo caso è stato impostato affinché le pagine del sito web
non siano scansionate dal bot di Google.

Ottimizzazione sito web, cosa fare con le immagini?

L’ottimizzazione sito web per i motori di ricerca passa anche per l’ottimizzazione delle immagini.

In che modo un’immagine influisce sulle prestazioni del sito web?

La velocità di caricamento di una pagina web è uno dei parametri utilizzati dai robot per posizionare il sito nella pagina dei risultati di ricerca. E anche quello più trascurato da chi gestisce i contenuti da pubblicare online.

Cosa considerare nell’ottimizzazione delle immagini per un contenuto web?

  1. Il testo alternativo, o alt text. Attributo html che permette di migliorare la visibilità nelle pagine del motore Google Images inserendo un testo ottimizzato;
  2. Il peso in dell’immagine caricata. Il file immagine deve avere un peso espresso in kilobyte possibilmente non superiore a 150. Considera che più immagini sono contenute nella tua pagina web e maggiore sarà il peso complessivo della pagina da caricare sul web;
  3. Le dimensioni in pixel dell’immagine. Un’immagine predisposta per l’ottimizzazione sito web deve considerare il corretto formato di dimensione in pixel. Così da potersi adattare alla visualizzazione sugli schermi per dispositivi diversi dal pc, come smartphone e tablet.

Come verificare se un sito web è ottimizzato?

Il sistema più immediato per verificare l’ottimizzazione sito web è quello di sottoporre la pagina alla scansione di PageSpeed Insights di Google.

Questo strumento segnala quali sono le prestazioni di una pagina web sotto diverse tipologie e caratteristiche tecniche.

  • First Contentful Paint (FCP)
  • Largest Contentful Paint (LCP)
  • First Input Delay (FID)
  • Cumulative Layout Shift (CLS)
ottimizzazione sito web metriche pagespeed insights google Facile Web Marketing SEO copywriter digital marketing

Il punteggio che indica le prestazioni di ottimizzazione sito web è calcolato in base a specifiche metriche. In questa pagina Google chiarisce perché i valori calcolati sono delle stime e possono variare nel tempo.

Come dovresti pensare l’ottimizzasione sito web

Ottimizzare siti internet è un connubio tra comunicazione per l’essere umano e le regole tecniche di comunicazione sul web.

Significa che devi saper esprimere il tuo valore di brand rispettando i canoni che permettono al motore di ricerca di far emergere i tuoi contenuti online.

Ottimizzazione sito web = Quello che VUOI comunicare + quello che VUOLE conoscere l’utente + Come il motore di ricerca VUOLE che organizzi le informazioni del tuo sito web

L’ottimizzazione del sito web dovrebbe essere concepita già in fase di progettazione. Ma non ti devi preoccupare, c’è sempre un modo per ottimizzare il sito internet, anche se è già stato pubblicato.

Solo nei casi più disperati si procede a chiudere il dominio per crearne uno nuovo. E si spera ottimizzato a dovere!

Ottimizzazione sito web, l’ultimo consiglio

Se sei determinato a far crescere il tuo sito migliorando il posizionamento sui motori di ricerca, il mio suggerimento è quello di rivolgerti a chi ottimizza siti internet per professione.

È l’unico modo SICURO che hai per migliorare il tuo traffico organico dal web.

Non importa se il tuo sito non è stato aggiornato recentemente. Un bravo SEO specialist riesce a scovare tutte le problematiche che impediscono al tuo spazio web di emergere sui motori di ricerca.

Se desideri approfondire la conoscenza dell’ottimizzazione sito web e come posizionare le tue pagine commerciali sui motori di ricerca, contattami.

Possiamo farci una chiacchierata per comprendere meglio le tue esigenze di comunicazione. E conquistare insieme i primi posti organici su Google come ho già fatto con gli altri miei clienti e partner. 😉

Come puoi avere più informazioni (di qualità) sull’ottimizzazione dei siti internet:

Lascia un commento

Vuoi scaricare GRATIS il mio ebook?

Guida pratica al Blog Aziendale importanza articolo blog

Guida Pratica al Blog Aziendale
Inserisci la tua email qui sotto per riceverlo subito.