Piano Editoriale, più sicuro di un Salvalavita Beghelli

Cosa trovi in questo articolo:

Oggi voglio parlarti dell’importanza di un piano editoriale.

Possiedi un blog o hai il compito di gestirlo? Hai a che fare con i contenuti di una pagina Facebook o un profilo Instagram, o ancora, devi occuparti dei contenuti di una newsletter?

Allora non puoi sottovalutare lo strumento del piano editoriale.

Prima di creare contenuti di qualità, devi avere ben chiaro quale sarà la strategia che adotterai per i tuoi contenuti digitali, che siano articoli blog, post social, video, reel o storie Instagram.

Che cos’è il Piano Editoriale?

Il piano editoriale è lo strumento che permette di organizzare il lavoro di un copywriter, un blogger o di un social media manager affinché possa raggiungere gli obiettivi di marketing prefissati.

Definizione tecnica: il piano editoriale è un documento strategico utilizzato nel campo del marketing e della comunicazione per pianificare e organizzare i contenuti che verranno creati e pubblicati su diversi canali di comunicazione, come un blog, un sito web, i social media o una rivista.

Piano-editoriale-esempio-google-calendar-Facile-Web-Marketing-Nicola-Onida-seo-copywriter-e-digital-marketing

Perché avere un Piano Editoriale?

Il piano editoriale ti aiuta ad avere sempre il contenuto giusto al momento giusto. Niente improvvisazione: in un determinato periodo dell’anno sai cosa devi dire al tuo pubblico di riferimento. (salvato lì in bozze oppure ancora da scrivere).

È uno strumento che ti aiuta a mantenere il polso della situazione e a non perdere mai l’organizzazione delle tue pubblicazioni.

Il piano editoriale organizza la tua comunicazione

Il piano editoriale è uno strumento indispensabile per chi desidera attirare potenziali clienti verso i propri canali di comunicazione. In pratica aziende, professionisti e imprenditori che fanno Inbound Marketing. Lo scopo è attirare l’attenzione del pubblico attraverso la condivisione di contenuti di valore. Ho spiegato in un articolo dedicato all’Inbound Marketing che la strategia è quella di creare contenuti interessanti e di valore senza essere invasivi (a differenza dell’Outbound Marketing). L’obiettivo finale è convertire i visitatori in clienti soddisfatti e promotori del brand.

Perciò è necessario produrre costantemente contenuti di qualità per attirare l’attenzione del pubblico interessato. Ecco che il piano editoriale diventa fondamentale per creare contenuti di valore, poiché richiede una strategia che tenga conto degli obiettivi aziendali, dei contenuti dei concorrenti, degli interessi del pubblico di destinazione e delle caratteristiche del canale di comunicazione specifico.

Differenza tra Piano Editoriale, Calendario Editoriale e Linea Editoriale

Spesso succede che nel mondo del marketing si usa in modo intercambiabile i termini piano editoriale, calendario editoriale e linea editoriale. Ma è fondamentale ricordare che sono concetti diversi tra loro seppur complementari.

Il piano editoriale è un processo strutturato che guida l’ideazione, la produzione e la pubblicazione dei contenuti, considerando gli obiettivi aziendali e le esigenze degli utenti.

Il calendario editoriale, invece, è un documento pratico che organizza i contenuti, specificando tempi, copia e media da utilizzare.

La linea editoriale rappresenta le regole di comunicazione e i valori del brand, creando coerenza e distintività. È importante capire questa distinzione e utilizzare correttamente i tre concetti per una strategia di contenuti efficace e di successo.

Chi dovrebbe fare utilizzare un Piano Editoriale?

Tutti quelli che gestiscono:

Come puoi capire, per creare contenuti efficaci e di valore è importante differenziare i piani editoriali in base ai diversi canali di destinazione. Ebbene sì, esiste un piano editoriale per il blog, un piano editoriale per i social e un piano editoriale per le email. Avere un solo piano editoriale non è sempre la soluzione corretta.

Ad esempio, per chi dirige una testata giornalistica con una versione cartacea e una digitale, potrebbe essere utile differenziare il piano editoriale del sito web rispetto a quello della rivista. Oppure nel caso di un progetto digitale, è importante differenziare il piano di contenuti per il sito o il blog rispetto a quello per la newsletter.

In sintesi, per ottenere contenuti efficaci e adatti ai diversi canali, è necessario sviluppare piani editoriali distinti. Vediamo insieme i passi per creare un piano editoriale efficace.

aggiornare un articolo Blog-Aziendale-Banner-richiedi-consulenza-Nicola-Onida-Facile-Web-Marketing-SEO-copywriting

Come creare un Piano Editoriale efficace

Primo passo: definisci i contenuti che vuoi comunicare e pubblicare. È necessario che tu abbia ben chiaro quali messaggi inviare in base al tuo target di riferimento.

Se ad esempio, il tuo target è il mondo degli appassionati di cucina, dovrai produrre contenuti che ruotano attorno a questo tema. È importante che tu capisca di non andare mai fuori tema.

Dovrai essere bravo a mantenere sempre la stessa linea editoriale per non perdere appeal verso il tuo pubblico.

Quando progetti il tuo piano editoriale, stai fissando i parametri di lavoro con cui intende uniformare la creazione dei tuoi articoli blog, dei tuoi post social o dei tuoi contenuti web.

Poniti sempre queste domande:

COSAQuali sono le caratteristiche dei prodotti o servizi che offro?
CHIA quale pubblico sono rivolti i prodotti o servizi che offro?
COSAQuali sono i punti di forza della mia azienda?
COSAQuali sono i punti di debolezza della mia azienda?
CHIChi sono i miei competitor?
COSAQual è il valore aggiunto che offro rispetto ai miei competitor?
Le domande per creare un buon piano editoriale

Rispondere a queste domande ti aiuterà a definire meglio gli argomenti che si prestano meglio al tuo pubblico di riferimento e l’ecosistema in cui andrai a collocare i tuoi contenuti (chi insieme a te, parla dei tuoi argomenti).

ARGOMENTOPUBBLICOCONCORRENZA

Per quanto riguarda la scelta dei contenuti, cerca sempre di rispettare questi step:

4 Cose che devi fare prima di creare un Piano Editoriale

1. Delineare il target di riferimento

Quale tipo di contenuto è più utile ai tuoi utenti? Come risolvi i problemi che possono avere?

2. Definire la tipologia di contenuti

In che modo puoi coinvolgere gli utenti, farti contattare e far produrre a loro dei contenuti che puoi sfruttare? Con quali canali web hai deciso di comunicare con i tuoi utenti? Quali mezzi hai a disposizione per realizzare i contenuti?

3. Assegnare il Tone of Voice del messaggio

Come ti rivolgi ai tuoi utenti? Con quale tono e con che tipo di voce parli attraverso i tuoi contenuti?

4. Impostare gli obiettivi che vuoi ragiungere

Quali sono i tuoi obiettivi principali nel breve – medio – lungo termine? Hai degli obiettivi secondari? Hai obiettivi di marketing o anche obiettivi di business?

Come trovare le Keyword per il tuo Piano Editoriale

Prova a stilare una lista di keyword per ogni categoria.

Ho già spiegato in dettaglio l’importanza di una Keyword Research quando si sta progettando un articolo.

L’attività è molto simile, semplicemente è estesa all’organizzazione strategica di tutto il blog (o il canale su cui andrai a pubblicare).

Ti potrebbe interessare: Come fare Keyword Research per SEO Copywriting in 3 semplici step

Quanto devo pubblicare?

Definite la frequenza dei tuoi contenuti è un’altra domanda a cui dare risposta con un buon piano editoriale.

Dovrai decidere con quale cadenza pubblicare i post dei blog o quelli sui social media.

Ad esempio dovrai stabilire, in linea di massima, quanti articoli blog pubblicare in un mese, quanti post su Facebook o Instagram pubblicare al giorno, ecc.

Se puoi contare su Copywriter, Web Editor o Socia Media Manager che lavorano per te, concorda con loro qual è la miglior frequenza per giorno e tematica da trattare.

Approfondisci: SEO Copywriting, cos’è e perché non puoi farne a meno

Vuoi un consiglio? Meglio pochi contenuti ma davvero ben fatti.

È inutile rincorrere il calendario con argomenti spesso “acchiappati per i capelli”.

Crea contenuti diversi da quello che si trova in giro. Prova a distinguerti e soprattutto, se vuoi davvero raggiungere più persone, promuovi i tuoi post o articoli.

Qui puoi farti aiutare dal Calendario Editoriale.
(Spoiler: più avanti trovi la differenza tra Calendario Editoriale e il Piano Editoriale.)

calendario-editoriale-esempio-per-piano-editoriale Facile Web Marketing SEO copywriter

Idee per un Piano Editoriale di successo

Come trovare le idee giuste per il tuo piano editoriale?

Più idee originali sei in grado di raccogliere, più i tuoi contenuti saranno apprezzati dai lettori e dai follower.

Strumenti, Tool & Tips per trovare idee

Quando ho bisogno di trovare nuovi spunti e argomenti da utilizzare per i miei contenuti mi affido a due tool in particolare:

Un altro suggerimento che mi sento di darti, è quello di salvare i contenuti che reputi interessanti per riutilizzarli in un secondo momento.

Non sei costretto a condividere tutto e subito. Ci sono giorni in cui non troverai niente di interessante. Altri invece in cui il tuo feed Instagram, le storie o i post Facebook, saranno ricchi di spunti e idee per il tuo piano editoriale.

  • Pocket è un’estensione fantastica per Chrome con cui puoi catalogare qualsiasi tipo di contenuto che ti capita a tiro mentre navighi sul web.

Uno strumento efficace per trovare nuove idee è il Feed RSS, una serie di contenuti sempre aggiornati e a disposizione.

Per quanto riguarda il piano editoriale per social network, segnati sul Google Calendar le Giornate Nazionali o Internazionali più adatte alle tue attività!

Macro aree, temi e contenuti

Definisci i filoni degli argomenti da trattare. Quali sono le macro-aree che intendi affrontare con i tuoi canali di comunicazione digitali?

Una volta chiarite le linee guida sulle aree tematiche, sarà più semplice organizzare e sviluppare i contenuti per il tuo blog, la tua pagina Facebook, il tuo canale YouTube, ecc.

La pianificazione di un Piano Editoriale

Una regola d’oro per un piano editoriale di successo è: pianifica tutto quello che puoi. Perché?

  1. RISPARMI in tempi di pubblicazione
  2. GUADAGNI tempo da dedicare ad altre attività
  3. Hai un QUADRO CHIARO di tutto ciò che stai comunicando al tuo pubblico
  4. Riesci a comunicare SEMPRE esattamente nei tempi e nei modi corretti

Le idee vanno pianificate.

«Il più grande condottiero è colui che vince senza combattere»

Sun Tzu, L’Arte della Guerra

Applicare un piano editoriale significa mettere nero su bianco tutto quello che hai previsto nella fase strategica.

Dovrai organizzare il tuo Calendario Editoriale giorno per giorno, settimana per settimana, mese per mese, suddividendo i tuoi contenuti per categorie e argomenti.

Dove è possibile programmando in anticipo le tue pubblicazioni.

Ormai tutti gli editor online, i CMS e i social network, permettono di programmare i contenuti con comodità, anche diversi mesi in anticipo.

È un’abitudine che ti consiglio di prendere presto per evitare di pubblicare contenuti all’ultimo momento o, addirittura, far slittare la programmazione.

Cosa c’entra il Piano Editoriale con il Salvalavita Beghelli?

Se sei troppo giovane potresti non sapere che il “Salvalavita Beghelli” è un dispositivo di sicurezza prodotto da un’azienda italiana da più di 20 anni. Si tratta di un sistema di avviso in casi di emergenza progettato per garantire la sicurezza di determinate categorie di persone come anziani o bambini. Sono cresciuto con il mito del Salvalavita Beghelli (lo usava anche mia nonna) come massimo strumento di protezione e prevenzione di situazioni di difficolta per persone fragili. Ecco, i professionisti che si affidano a un piano editoriale stanno decidendo di salvaguardare la propria comunicazione da situazioni disastrose e decisamente scomode 😉


Grazie per avermi letto!

Vuoi farmi qualche domanda su questo argomento? Inserisci un commento qui sotto. Sono felice di poter rispondere ai tuoi dubbi 🙂

Ti auguro una buona giornata!

Grazie per aver letto l'articolo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Chi è Facile Web Marketing

Nicola Onida

Nicola Onida

Ho fondato Facile Web Marketing nel 2017. Mi occupo di Digital Marketing, scrittura per il web e strategie di crescita Online per aziende, PMI e professionisti.

Scopri chi sono

Come posso aiutarti

Gestione-Blog-Aziendale-Banner-richiedi-consulenza-Nicola-Onida-Facile-Web-Marketing-SEO-copywriting

Guest Blogging

Possiamo aiutarci scrivendo articoli di valore tu per il mio blog e io per il tuo? Scrivimi! Iniziamo da subito a collaborare.

Ricevi 1 volta al mese un approfondimento su Digital Marketing e SEO.

Iscriviti alla Newsletter

Cerca un argomento

Vuoi entrare a far parte della community di Facile Web Marketing?

La Newsletter di Facile Web Marketing è quel luogo sospeso in cui mi piace raccontare un po’ di me, un po’ del mio lavoro e dove mi piace avvicinarmi ai miei lettori, chiedendo loro come stanno e come va la loro vita. No, non voglio farmi gli affari tuoi, semplicemente provare a conoscerci meglio.

Vuoi avere anche tu un Blog di successo?

Risorse-per-scrivere-Blog-Aziendale Facile Web Marketing Nicola Onida SEO copywriter

Inizia da qui:

Guida Pratica al Blog Aziendale

La risorsa che ti spiega cos’è un Blog Aziendale, come utilizzarlo correttamente, perché aiuta a migliorare il tuo business.